A SARONNO

workshop

RECUPERO E RIVITALIZZAZIONE DEL PAVIMENTO PELVICO

img1

I cambiamenti nelle fasi della vita della donna e dell’uomo ci inducono  a porre attenzione al pavimento pelvico.

 La vitalità del pavimento pelvico ha in senso olistico una ripercussione positiva sulla salute degli organi del bacino, il tono muscolare dell’intero corpo,

il livello energetico, la salute della colonna vertebrale e la postura.

E’ un occasione, di ricerca  della propria consapevolezza corporea.

L’obiettivo è  impadronirsi del proprio corpo e rafforzare la propria autonomia.

 

E’ RIVOLTO A :

  • a donne di tutte le età con problemi fisici: (leggera incontinenza, prolasso uterino, anale, vaginale, mal schiena sessualità dolorosa, emorroidi, etc.);
  • prima, durante la gravidanza e dopo il parto;
  • per chi pratica sport (con attenzione al ciclismo, corsa, etc);
  • prima e dopo un intervento alla prostata;
  • chi considera percepire il corpo come una via di conoscenza di sé-

 

per iscrizioni: segreteria@saltoquantico.it – Tel. 3394724611

 

Il corso è a n. chiuso –  iscrizione obbligatoria

 

Si lavora con abbigliamento comodo,  senza scarpe,  sul tappetino: portare calze pesanti,  telo o plaid.

 

Conduce LIDIA BIANCHI operatore con esperienza ventennale di shiatsu – craniosacrale – reflex plantare – yoga – recupero e rivitalizzazione pavimento  pelvico e operatore Prenatal and Birth Therapy.

 

ulteriori informazioni

Cos’è il PERINEO? o PAVIMENTO PELVICO?

E’ la parte del nostro corpo più sconosciuta si trova nella parte più bassa del bacino, questa zona è carica di vissuti, di reazioni istintive, viscerali.

Quest’area è estremamente sensibile e modificabile ai segnali di pericolo, si pone in stato di allarme di difesa e si contrae; reagisce alle emozioni, alle sensazioni, ai sentimenti, ai pensieri

-ci dicono che basta contrarla per tonificarla MA NON E’ COSI’

-ci dicono che per allenarla e non diventare incontinenti basta bloccare il getto di urina, MA NON E’ COSI’

NESSUNO ci dice che spesso invece è contratta e impaurita che è violata in mille diversi modi e ne paga le conseguenze,

NESSUNO ci invita a percepirla nella sua sessualità.

E’ una parte del nostro corpo molto carica emozionalmente, connessa al nostro inconscio, legata al piacere, alla gioia, all’abbandono, spesso porta in se esperienze di paura, angoscia, inquietudine, dolore, inibizione, oppressione, violenza, panico.

Le sue cellule registrano esperienze vissute: dalla nascita dell’umanità ad oggi il perineo ha una storia profonda legata al piacere-dispiacere e porta in se l’esperienza femminile delle generazioni passate.

Molto presto le bambine imparano che il perineo è un luogo di tabù e proibizione. Eppure la vita delle donne e dell’umanità è scandita da cicli di natura sessuale, percepibili come sensazioni fisiche a livello genitale.

La storia delle donne è la storia di come esse siano state tenute ferme attraverso il controllo del loro corpo, della loro energia sessuale, della loro potenza e del loro potere.

Restituire potere significa ridare alla donna la consapevolezza di poter vivere in prima persona i momenti più importanti del suo essere femmina.

Il Perineo è il luogo dell’identità e dell’integrità della donna.Il lavoro corporeo può consentirci di addentrarci di più in questi luoghi sconosciuti e farci connettere con la nostra forza e il nostro potere.

 

Ginnastica del pavimento pelvico

La ginnastica del pavimento pelvico senza macchinari porta giovamento a chi soffre di dolori durante il ciclo,  a chi soffre di leggera incontinenza  dopo il parto o in menopausa e oltre, a chi soffre di dolori durante i rapporti sessuali, a chi soffre di prolassi dell’utero o della vescica.

Gli esercizi si possono imparare in sedute individuali o di gruppo. L’utilizzo di strumenti: spugne, palle, palline e di bande elastiche rende più leggere e divertenti le sedute.

In Italia, secondo la stima della Federazione Italiana Incontinenti ci sono circa 5 milioni di incontinenti, 3 milioni dei quali sono donne.

Nella vita di ognuno ci sono determinati momenti, in cui un’incontinenza può avere inizio: a seguito di una gravidanza, in menopausa, dopo interventi alla prostata.

Quindi la ginnastica pelvica è un modo di fare esercizio che può giovare sia alla salute dell’apparato sessuale femminile che maschile: per gli uomini infatti la ginnastica pelvica migliora sensibilità, coordinazione e contrazione, ed è ideale per superare problemi come l’eiaculazione precoce, mentre nelle donne rinforza i muscoli della vagina e quelli perineali.

Queste pratiche possono essere un ottimo coadiuvante ad una terapia medica.

La ginnastica del pavimento pelvico allena la rete della muscolatura alla base del bacino, che coinvolge anche gli sfinteri. Eseguita con cura per 2/3 mesi serve a migliorare, quando non a curare del tutto, in ogni caso previene un’incontinenza.  Si fa tranquillamente in gruppo o anche individualmente.

Alcuni esercizi assomigliano a esercizi conosciuti in altre circostanze, la particolarità però sta nell’intenzione, nella precisa esecuzione e nell’avviamento del movimento.

Importante è la prosecuzione dell’esercizio a casa per un certo periodo.

Migliorare una situazione sgradevole con la propria energia ed impegno aumenta notevolmente la propria autostima.  Questo succede anche con persone nella terza età.

Mantenere un perineo tonico vuol dire evitare episodi di perdita di urine, feci o gas ad esempio quando si tossisce, si starnutisce o si sollevano dei pesi, oppure evitare di avere la cosiddetta sindrome della chiave nella porta cioè l’urgenza di andare in bagno appena si arriva a casa anche se la vescica è stata svuotata da poco tempo. Inoltre permette di non perdere liquidi o aria dalla vagina, e favorisce una buona sensibilità vaginale e orgasmica.

Nella vita di una donna ci sono dei fattori che incrementano il rischio di indebolire questa muscolatura della quale si parla poco e che quindi è troppo spesso sconosciuta e mai volontariamente utilizzata.

Un perineo debole può portare anche alla discesa degli organi pelvici ovvero il prolasso dell’utero, della vagina, della vescica o del retto.

Esercitare la muscolatura è sia un metodo di prevenzione che di trattamento di alcuni disturbi uro-ginecologici, spesso da associare anche agli interventi più invasivi perché comunque anche la chirurgia lavora meglio su un pavimento tonico e vitale.

Avere il pavimento pelvico tonico allontana la vecchiaia e ci mantiene vitali anche da un punto di vista sessuale.

Gli esercizi per l’uomo servono a rafforzare i muscoli migliorando il controllo della vescica, dell’intestino e portando un maggior controllo sui tempi orgasmici durante l’atto sessuale. E’ inoltre provato il miglioramento nelle problematiche erettili ad esempio nei casi di eiaculazione precoce.

Fondamentale è individuare il muscolo da esercitare, quindi, come nella  donna, la presa di coscienza del luogo di lavoro non va trascurato.

L’obiettivo è di diffondere, attraverso un lavoro teorico-pratico la conoscenza delle strutture pelvi-perineali in ogni età della vita femminile, e maschile fornendo ai partecipanti informazioni ed esercizi utili al corretto funzionamento ed allenamento di questa struttura anatomica, importantissima per la vita di ognuno.

Nel seminario verrà affrontata la teoria e l’apprendimento della maggior parte degli esercizi, Il lavoro sul pavimento pelvico è soprattutto preventivo, per conservare in forza i muscoli che lo caratterizzano, ed è rivolto a tutte le donne, di tutte le età. Una particolare sensibilizzazione per le donne che hanno partorito, in gestazione, in menopausa e con problemi di incontinenza.

Il lavoro prevede:

  • esplorazione corporea per acquisire una maggior sensibilizzazione all’ascolto del corpo.
  • ascolto e percezione della respirazione
  • diaframma toracico e diaframma pelvico
  • presa di coscienza della muscolatura perineale e addominale
  • affronto dei disturbi della colonna vertebrale e della postura
  • il lavoro continua a casa…piano di lavoro per il dopo-corso.

 

Per facilitare il recupero del pavimento pelvico si possono utilizzare sessioni individuali in cui prima degli esercizi l’operatore effettua un trattamento specifico di craniosacrale,shiatsu,bmc e allena la persona all’ ascolto corporeo tappa importante per la trasformazione.