PAVIMENTO PELVICO
Il termine pavimento pelvico si riferisce alla struttura composta da muscoli, tessuti, nervi, legamenti che sostiene gli organi situati nelle pelvi: utero, vescica, parte dell’intestino.Una parte del corpo nascosta e poco considerata, anche perché strettamente legata a funzioni personali, intime e quindi a lungo considerato un argomento “tabù”.
 Per:
 Price:

Il termine pavimento pelvico si riferisce alla struttura composta da muscoli, tessuti, nervi, legamenti che sostiene gli organi situati nelle pelvi: utero, vescica, parte dell’intestino.
Una parte del corpo nascosta e poco considerata, anche perché strettamente legata a funzioni personali, intime e quindi a lungo considerato un argomento “tabù”.
Il benessere ed il buon tono di questa regione del corpo invece è fondamentale per una buona qualità della vita. Non deve essere troppo rilassato né troppo contratto, in entrambi casi vi è una disfunzione del pavimento pelvico che può portare a disturbi di varia natura: incontinenza, prolasso degli organi pelvici, difficoltà nei rapporti e nel vivere serenamente la sessualità, infezioni
urinarie e dolori pelvici.
La gravidanza, il parto naturale, l’aumento cronico della pressione addominale (stitichezza, obesità, bronchite cronica, etc.), le modificazioni ormonali durante la gravidanza o nella menopausa oppure interventi chirurgici sulla pelvi, insieme ad una predisposizione genetica della persona, possono essere causa del rilassamento e perdita di tono di queste fasce muscolari e
connettive.
Il pavimento pelvico potrebbe anche essere contratto, il che non vuol dire che è tonico. Le cause di questa contrattura possono essere diverse: posizioni errate assunte durante la giornata, blocchi
emozionali e psichici, esercizi fisici molto intensi e prolungati, ecc …
Durante il corso verranno proposti esercizi specifici e di respirazione volti a raggiungere un buon tono del pavimento pelvico, togliendo tensioni e blocchi e tonificando la muscolatura.