So-stare nel conflitto

Prima la pandemia ha sconvolto le nostre vite ora parole come: pace, guerra, accordo, violenza, conflitto sono entrate nel nostro linguaggio quotidiano.

Come queste parole mi riguardano o attraversano le nostre relazioni?

Con quali significati?

La pace non è solo una meta o rifiuto della guerra, è un processo che comporta l’elaborazione del tema del conflitto. Attraverso l’esplorazione emotiva il “conflitto” che sia interiore o relazionale può essere l’occasione per esprimere parti di Sé a partire dal riconoscimento delle differenze personali, culturali, di ruolo …. Non si tratta tanto di risolvere o dissolvere il conflitto bensì assumersi la responsabilità di ristrutturare le relazioni!

Affrontare i conflitti aiuta a costruire un Sé abbastanza solido, duttile e sufficientemente fiducioso nelle proprie risorse da sentirsi in grado di affrontare le difficoltà della vita.

Ecco che so-stare nel conflitto diventa un’occasione di apprendimento, di evoluzione e voler andare oltre la dicotomia io vinco/tu perdi.

(Fonte: CCP - Centro psicopedagogico per l'educazione e la gestione dei conflitti - Piacenza - Dr. Daniele Novara)

Per ulteriori curiosità clicca qui

I nostri eventi in anteprima

Resta aggiornato sulle novità

 

Prossimi Eventi

2022 © SALTOQUANTICO - ALL RIGHTS RESERVED - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | PRIVACY POLICY | DISCLAIMER

Piazza Volontari del Sangue, 4, 21047 Saronno VA